Venezia, Dionisi: “Contro il Benevento dovremo far prevalere le motivazioni. Non mi è piaciuto l’atteggiamento dopo la rete subìta contro l’Empoli”

VENEZIA DIONISI BENEVENTO – In vista della trasferta di Benevento che attende il suo Venezia Alessio Dionisi, tecnico dei lagunari, si è presentato in sala stampa per introdurre la sfida contro la capolista. Ecco le sue dichiarazioni dal sito ufficiale della società veneta:

“Purtroppo Aramu e Molinaro non saranno della partita. Sono assenze che pesano perchè sono giocatori importanti, dovremo essere bravi a sostituirli ma non mi soffermerei tanto su chi non potrà giocare, poichè in questo momento della stagione ogni squadra ha delle assenze a causa delle partite molto ravvicinate. Affronteremo una squadra forte e lo dimostra il loro score; in casa inoltre hanno fatto solo 3 pareggi, tutte le altre partite le hanno vinte. Ricordiamo bene il match dell’andata, dove abbiamo fatto una buona  partita, ma loro hanno aspettato il momento giusto per colpirci per poi indirizzare l’incontro verso i loro binari dimostrando di essere una squadra importante con giocatori importanti. Noi però abbiamo grandi motivazioni e dovremo averne più di loro, perchè non abbiamo ancora raggiunto il nostro obiettivo e ce lo dobbiamo guadagnare partita dopo partita lottando su ogni pallone, consapevoli che se è stato difficile giocare con l’Empoli, lo sarà alla stessa maniera, se non di più, farlo contro il Benevento.”

“Contro l’Empoli non mi è piaciuto l’atteggiamento dopo il gol subito e dovremo essere bravi a non ripetere questo errore. Tante volte siamo stati bravi nel reagire ai gol subiti e quando affrontiamo squadre forti non dobbiamo pensare di non riuscire a recuperare, dobbiamo saper andare oltre la situazione negativa. Domani dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni che riusciremo a creare.”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.