Trapani, l’ex ad De Simone è stato sentito dal gip di Avellino

DE SIMONE TRAPANI – L’ex amministratore delegato del Trapani, Maurizio De Simone, da giovedì pomeriggio rinchiuso nel carcere di Bellizzi Irpino, per gravi reati tributari, societari e finanziari, assistito dal suo legale, l’avvocato Gerardo Perillo, è stato sentito dal gip di Avellino.

Secondo quanto riportato dal Giornale di Sicilia, De Simone avrebbe risposto a tutte le domande del giudice relativamente alla vicenda “Trapani Calcio”, chiarendo la sua posizione. Le carte sono state inviate alla Procura di Trapani, dove è partito l’ordine d’arresto. Il quotidiano siciliano fa sapere inoltre che nei prossimi giorni il suo legale dovrebbe presentare istanza di scarcerazione per il suo assistito.

Secondo l’accusa, De Simone avrebbe sottratto circa 200mila euro dalle casse del Trapani quando era l’amministratore delegato. Inoltre, la Guardia di Finanza ha anche scoperto un’evasione di Iva pari ad oltre 9 milioni di euro. Lo riporta trapanigranata.it

Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.