Ternana-Ascoli, Lucarelli: “Devo analizzare la partita senza crearmi alibi, altrimenti non si cresce. Sul mercato…”

TERNANA ASCOLI LUCARELLI – Cristiano Lucarelli, tecnico della Ternana, ha parlato alla stampa al termine del match casalingo contro l’Ascoli.

Queste le sue parole, riportate da calciofere.it:

Abbiamo trovato un avversario che si è dimostrato più bravo di noi nel crearsi situazioni che ha concretizzato. Molte sono dipese da errori nostri, sul primo gol abbiamo sbagliato un stop al limite, perso palla e da lì è venuto il fallo che ha generato il gol. Sul secondo gol non siamo stati reattivi ad uscire sul portatore di palla. Molte situazioni non hanno funzionato, continuiamo a commettere errori abbastanza banali: purtroppo ho potuto guidare l’allenamento solo ieri, non chiamo in causa la gestione degli allenamenti prima di ieri perchè purtroppo gli errori sono sempre gli stessi e dobbiamo lavorarci. Non potevo far giocare persone che avevano nelle gambe uno o due allenamenti, abbiamo fatto con quello che era presentabile in questo momento. Molti hanno fatto due o tre allenamenti, ho qui il foglietto delle presenze. Quelli schierati nel primo tempo erano quelli che mi davano più garanzie perchè avevano più allenamenti nelle gambe. Mi prendo la responsabilità come sempre perchè sono l’allenatore. Devo analizzare la partita senza crearmi alibi, altrimenti non si cresce. Vero che al 7 gennaio avevamo 17 positivi ed è più complicato, ma non possiamo ridurre l’analisi a questo. Avevamo qualcosa in più rispetto all’Ascoli, che è una buonissima squadra ed un grande allenatore. Ci abbiamo messo tanto del nostro e questo ci succedeva prima. Domani niente giorno di riposo: ci alleneremo, proprio perchè non abbiamo avuto molto tempo di lavorare a ranghi completi. Ora lo siamo, anche se oggi abbiamo avuto un altro positivo. Ho tolto i due giocatori dopo mezzora perchè abbiamo preso due ammonizioni: fosse stato uno solo avrei aspettato l’intervallo ma volevo evitare di restare in dieci. Purtroppo il calcio lo ha inventato il diavolo: ho messo Defendi ed ha fatto fallo da rigore. Margini di miglioramento ce ne sono sempre, altrimenti non ha senso allenarsi, ma non sono tanti. Bisogna cercare di aumentare il lavoro per correggere gli errori. I ragazzi sono forse un po’in difficoltà, c’è gente come Sorensen o Capuano che lo scorso anno hanno giocato poche partite e quindi adesso pagano. Bisogna avere pazienza e lavorare, sbagliando si cresce, ma dobbiamo cominciare a vedere la crescita. Spero che abbiamo capito cosa fare e non fare. In una classifica dei secondi tempi, prima di oggi saremmo secondi: i danni li facciamo nel primo tempo ed in Serie B è difficile ribaltarli. Valutazioni sul mercato? Se me lo chiederà la società mi siederemo e lo farò. Conoscete il modus operandi: a Gennaio non si interviene se non ci sono occasioni o qualcuno va via. Se la partita di stasera sarà spunto di riflessioni e mi chiameranno, sono a disposizione”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.