Monza, Stroppa: “Lavorare con questa proprietà è un privilegio, non mi aspettavo un campionato così combattuto”

STROPPA MONZA – L’allenatore del Monza, Giovanni Stroppa, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Sport dopo l’importante successo ottenuto in casa contro il Crotone.

Di seguito le sue parole riportate da Tuttomercatoweb.com:

“Tutta la Serie B deve rifiatare dopo un mese e mezzo di gare ogni tre giorni. È stato un periodo devastante. Il recupero dei calciatori è stato complicatissimo, senza allenamento e con tanti ragazzi non al meglio. Questa pausa arriva decisamente al momento giusto.

Si aspettava una Serie B così combattuta?
Assolutamente no. Ad ogni vigilia ci si aspetta torneo, lungo e difficile, ma mai come questo. Nelle prime 6/7 posizioni ci sono tante squadre in pochi punti, ma anche nelle parte bassa ci sono tante formazioni allestite per la zona playoff. Questo porta ad avere rischi e problemi dietro ogni angolo. La dimostrazione l’abbiamo avuta noi sabato contro il Crotone. L’aspetto mentale sarà quello decisivo: ogni passo falso può essere determinante”.

Gli scontri diretti nel finale di stagione quanto saranno decisivi?
“Noi abbiamo sempre pensato e a fare i punti guardando in casa nostra. Noi abbiamo avuto difficoltà iniziali, con 5 giocatori importanti che sono stati fuori per tanti motivi. Il nostro cammino è stato in salita e ora sappiamo quali difficoltà abbiamo affrontato. Essere lì davanti non è da poco e quello che accadrà non sarà un problema. Proveremo a vincerle tutte e otto le gare che mancano e vedremo come andrà”.

Il gol al 94’ di Ciurria contro il Cittadella ha fatto scattare qualcosa?
Sono d’accordo. Penso ci sia stato un ‘click’ nervoso. Avevamo fatto bene anche prima, seppur avendo un rendimento altalenanti anche all’interno del medesimo match, ma da quel momento abbiamo preso una consapevolezza decisiva. Ed è una cosa che è successa anche per lo stesso Ciurria in particolari. I nostri numeri li conosciamo, ma dobbiamo sempre ricordarci cosa abbiamo fatto. Quanto lavoro hanno fatto i ragazzi. Mi auguro che dopo la sosta saremo ancora più competitivi recuperando anche alcuni elementi”.

Cosa vuol dire lavorare con la proprietà Berlusconi?
“Con una proprietà del genere non esiste il secondo posto. Lavorare col presidente e con il dottor Galliani è un privilegio, è un qualcosa di straordinario.

Valoti uomo decisivo per il finale di stagione?
“È stato un valore aggiunto e lo sarà fino alla fine”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.