SPAL, Semplici: “Molti ci davano per retrocessi, ora siamo in Serie A”

Leonardo Semplici, allenatore artefice del capolavoro della SPAL, è stato ospite di Radio Anch’io lo sport, affrontando i temi più svariati. Queste le parole del tecnico: “A inizio anno era impensabile ciò che è accaduto, abbiamo coronato un sogno: col 18º monte ingaggi, neoporomossi, nessuno ci vedeva candidati alla Serie A. Abbiamo fatto della programmazione il nostro fiore all’occhiello e punto di forza, il direttore ha costruito un gruppo dalle grandi qualità morali e tutti insieme hanno lavorato per affinare quelle tecniche. Abbiamo capito di poter puntare ai playoff alla fine del girone d’andata ed infatti abbiamo preso Floccari Costa, in seguito abbiamo superato le aspettative… se penso che molti ci davano per retrocessi. Non possiamo vivere la massima serie col terrore, dovremo goderci la concretizzazione del nostro sogno: conosciamo le difficoltà delle matricole, ma io, il presidente e il direttore siamo convinti di poterle limitare con budget e idee, qui si lavora alla grande; non credo che mantenere l’italianità della rosa debba essere una nostra priorità, l’importante è mettere in piedi una squadra che abbia gli strumenti per salvarsi. I miei principali modelli sono gli allenatori di scuola toscana, mi auguro di poter in parte ricalcare la loro storia: attualmente i punti di riferimento sono quelli che allenano le prime tre della classe, specialmente Sarri, che col Napoli ottiene risultati splendidi grazie ad un gioco eccellente.”

Studente di filosofia a 360 gradi, convinto che lo sport ed il calcio forniscano una chiave di lettura per interpretare la vita. Appassionato di scrittura, in qualsiasi sua forma, convinto che ogni campo da gioco sia terreno fertile per la letteratura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.