Serie B – Ipotesi play off e play out: i pensieri dei protagonisti

Serie B

SERIE B PROTAGONISTI CDS –  Tra le tante figure importanti del campionato cadetto, hanno parlato al Corriere dello Sport in merito alla soluzione play off e play out, in caso di mancata ripresa del campionato, anche Marchetti, dt del Cittadella; Sebastiani, presidente del Pescara; Lupo, ds del Venezia; Spinelli, patron del Livorno e Manniello, patron della Juve Stabia.

Marchetti: “Per entrare nei play off bisogna farlo sul campo, quindi d’istinto non mi sembra la soluzione migliore. La maniera corretta per concludere la stagione purtroppo non l’abbiamo ancora trovata. Ci sono tante ipotesi”.

Sebastiani: “Tutte le soluzioni sono verosimili se possono servire a dare una regolarità, pur parziale, al campionato. Certo, stiamo parlando pur sempre di una pezza a colori, ma almeno si darebbe un senso ai valori espressi finora dalle squadre, accontentando chi è in lotta per obiettivi precisi. Risparmio sul protocollo medico? E’ un falso problema. Il vero problema sono le perdite strutturali del comparto calcio”.

Lupo: “Valuteremo tutto quando sarà il momento. Se ci saranno delle modifiche ci adatteremo cercando di dare il nostro contributo. Credo che si debba terminare la stagione nella maniera più regolare possibile. Al limite chi riceve uno svantaggio, dovrebbe essere indennizzato”.

Spinelli: “Mi auguro che si giochi in A che può permettersi tutte le garanzie sanitarie. La B non può ripartire. E finisce qui. Il prossimo torneo potrebbe essere a 24 squadre. Il Benevento merita di essere promosso. Giocare? Tanti miei giocatori hanno paura, come tanti altri. E poi chi si prenderebbe la responsabilità se vi fossero contagiati? Se non ci sarà sicurezza, rinuncerò a schierare il Livorno”.

Manniello: “Ripresa difficile secondo me. Da imprenditore farmaceutico so che non ci sono reagenti per effettuare la quantità di tamponi necessaria. Soluzione? Con la classifica attuale, prime due promosse e retrocessione per le ultime tre”.

Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.