Monza, Scaglia: “Abbiamo dimostrato di essere un gruppo forte. Stiamo cercando di fare un certo tipo di gioco pur non essendo il Barcellona o il Manchester City”

SCAGLIA MONZA – Scaglia, difensore del Monza e autore del gol che ha permesso ai suoi di acciuffare il pareggio con l’Entella, ha parlato a DAZN al termine del match. Ecco le sue parole:

«La dedica è per mia moglie, son contento per il gol anche perché non sono un attaccante, quindi quando riesco a segnare fa piacere. Il pareggio è positivo a livello morale: fino ad oggi non eravamo mai riusciti a recuperare una partita, una volta andati sotto. Quindi abbiamo dimostrato di essere un gruppo forte. La classifica la guardo poco, conosco tanti giocatori dell’Entella ed il loro valore, poi le annate sono particolari e puoi ritrovarti ultimo in classifica o retrocedere. Oggi ci hanno dato filo da torcere, nonostante siano passati in vantaggio con un rigore dubbio, ma non sto qui a giudicare. Il punto ce lo prendiamo anche se è inutile nascondersi, siamo venuti qui per vincere. Ho visto che il Lecce ha vinto quindi bisogna iniziare a correre, mancano ancora 7 partite e 21 punti son tantissimi. Abbiamo dato un segnale dopo la sconfitta col Venezia: il gruppo c’è, è forte e vuole arrivare fino alla fine di questo campionato. L’avevamo preparata in modo diverso, ma sapevamo che l’Entella sa giocare a calcio. Io credo che sia importante riconoscere il valore degli avversari. Ci sta venire a Chiavari, su un campo diverso dagli altri, e accettare che loro, ogni tanto, prendano il pallino del gioco. Non siamo il Barcellona o il Manchester City, stiamo cercando di fare un tipo di calcio dove dominiamo le gare, ma la Serie B spesso non te lo permette. Ora pensiamo al Pescara e all’Ascoli che, nonostante la posizione in classifica, hanno dei valori importanti. Quello che si dice “è tutto facile per il Monza” non è vero perché poi bisogna scendere in campo, dimostrando la nostra forza e quindi le chiacchiere se le porta via il vento».

Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.