Salernitana, Fabiani: “Soddisfatti dal mercato, è arrivata gente motivata”

salernitana

Intervenuto a TuttoGranata, il ds della Salernitana Angelo Fabiani ha fatto il punto sulle operazioni di mercato concluse dai granata nella sessione di mercato appena terminata. “È normale che ci sia gente contenta e gente scontenta del mercato portato avanti dalla società. È giusto che vengano rispettate entrambe le opinioni ed è anche vero che si può sempre migliorare, sempre che ci sia il materiale giusto per poterlo fare. Ci abbiamo provato fino alla fine per Ceravolo e Dezi, riuscendo a trovare l’accordo con le rispettive società ma se poi alla fine i calciatori non sono voluti venire non è colpa di nessuno. Stavamo trattando anche un calciatore che alla fine ha preferito accasarsi al Carpi, ma ciò non è dovuto ad un problema di natura economica. Penso che prima di parlare, bisognerebbe mettere in moto il cervello. È chiaro che se in giro non c’è un profilo alla Ceravolo, stiamo parlando del nulla. Si parla solamente per dare aria alla bocca e per dare un’immagine negativa della società e della piazza di Salerno che non corrisponde alla realtà. La città e la tifoseria sono un qualcosa di straordinario. Abbiamo realizzato una patrimonialozzazione della società in questo mercato, riscattando tra le altre cose Jallow, uno dei nostri migliori elementi, come testimoniano le molte offerte ricevute per lui.” Il direttore sportivo continua:” Non pensate che chi abbia cambiato 7/8 giocatori si sia rinforzato. Questo forse significa che le cose per queste società non stanno andando benissimo. In rosa abbia calciatori di grande qualità, che finora non hanno espresso tutte le proprie potenzialità. Salerno rappresenta una delle poche realtà sportive che gode di stabilità a livello economico. Smettiamola di far polemica, perché i tifosi rappresentano la parte sana di questo sport, e non è giusto che vengano influenzati dai cosiddetti leoni da tastiera. Vitale? Fino ad oggi era stato umiliato e bersagliato, ora invece per il Verona rappresenta un rinforzo. Il problema di fondo è questo. Accettiamo le critiche garbate, che abbiano l’obiettivo di far sì che ci sia un miglioramento della squadra, e che possano farla crescere e maturare. Ma gli attacchi alla dignità della persona, prima ancora che del calciatore, non sono accettabili. Palladino? Non mi pare che Gregucci abbia fatto il suo nome per l’attacco, pur rispettando come calciatore e uomo. La lista over è di 17 elementi al momento per ironia della sorte. È chiaro che se dovessimo avere l’opportunità di prendere un attaccante di ottimo livello per comperare l’organico, la sfrutteremo.Ma non creiamo eccessive aspettative. “

22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.