SPAL, Rastelli: “Frosinone? Non c’è nulla di scontato. L’obiettivo primario è blindare i play-off”

RASTELLI SPAL FROSINONE – Massimo Rastelli, tecnico della SPAL, ha parlato alla vigilia della gara col Frosinone. Ecco le sue parole raccolte da tuttomercatoweb.com:

“Dal momento in cui si gioca ogni tre giorni penso sia anche un modo per recuperare velocemente le energie e stare insieme. Dobbiamo capire il momento che stiamo attraversando e fare ancora più quadrato per cercare di ritrovare energie fisiche e mentali per poter fare una prestazione adeguata contro il Frosinone.

Mi auguro di rivedere la SPAL vista nelle prime quattro gare dal mio arrivo. Una squadra che voleva fare risultato a tutti i costi, che è andata oltre certi limiti e difficoltà che c’erano dentro al gruppo. Dobbiamo ritrovare questo atteggiamento contro una squadra forte, che è andata così come noi al di sotto delle proprie aspettative. Sappiamo che sarà una partita dura e difficile. Ci sarà bisogno della migliore SPAL per fare risultato.

Obiettivo? L’obiettivo primario è blindare i play-off. Dovremo vincere più partite possibili delle ultime tre e alla fine tireremo le somme e vedremo quale posizione avremo raggiunto. Dietro ci sono tre quadre che ci stanno rincorrendo e i nostri ultime due stop hanno permesso loro di avere qualche speranza che dovremo cercare di spegnere.

Salernitana, Monza e Lecce, chi vuole evitare ai play-off? Tutte e tre sono forti e con caratteristiche diverse. La Salernitana ha un tipo di gioco e caratteristiche per cui fa un calcio meno bello ma molto efficace: è una squadra tosta. Così come ha grandi qualità e giocatori che hanno giocato a grandi livelli il Monza. Il Lecce ha invece un collettivo collaudato. Noi dobbiamo solo fare la corsa su noi stessi per raggiungere i playoff e poi sono sicuro che ce li giocheremo nel miglior modo possibile.

Frosinone? Non ci sono partite scontate nelle ultime gare. Ogni incontro va giocato e noi lo facciamo per ottenere sempre il massimo da ogni partita. Non ci sono squadre demotivate e non dobbiamo pensare al Frosinone come un gruppo senza stimoli. La vittoria col Pisa li ha messi al sicuro dai play-out e verranno a impensierirci con la mente più leggera.

Messaggio ai tifosi? Penso che sia comprensibile la loro amarezza, che è anche la nostra. Si aspettavano una stagione diversa. La squadra ha auto la forza di reagire al mio arrivo, ma poi paradossalmente nel momento più positivo della vittoria di Lecce, dove tutti noi pensavamo di avere ripreso entusiasmo e fiducia per poter continuare, ci siamo dovuti confrontare con due battute d’arresto. Può capitare di cadere. Bisogna avere la forza di rialzarsi più forti e consapevoli di prima perché solo noi possiamo cercare di tirarci fuori da questa situazione”.

bonus
Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.