Cremonese, Pecchia: “I ragazzi devono essere orgogliosi, hanno fatto una grandissima partita. I 4 minuti di black-out ci hanno punito oltremisura”

PECCHIA CREMONESE – Pecchia, tecnico della Cremonese, ha parlato al termine del match perso col Monza, nonostante l’ottima prestazione di squadra. Ecco le sue parole, raccolte da cuoregrigiorosso.com:

«I ragazzi devono essere orgogliosi, hanno fatto una grandissima partita. Il pareggio sarebbe stato stretto, a parte 4 minuti di blackout su 95 per noi è stata una partita bellissima contro una squadra forte che ha tutto. Siamo stati superiori, ma torniamo a casa con zero punti perché puniti oltremisura. Modulo? A contare è l’atteggiamento, non lo schieramento. Oggi abbiamo approcciato la gara molto bene in termini di pressione e aggressione, anche i cambi sono entrati bene. La mentalità dev’essere quella di giocare con il massimo impegno e la propria identità. C’è un misto di rabbia e soddisfazione perché il clima a fine gara dei ragazzi non mi piaceva, ma fa parte del calcio. Abbiamo affrontato le migliori della classe con la giusta personalità e voglia di provare a giocare. Se penso alla situazione e alla gara l’abbiamo sempre avuta in pugno, ormai però è già passato. Fra qualche ora rigiochiamo, recuperiamo le energie perché ci aspetta un’altra gara importante. Stop campionato? Ci adeguiamo, questa situazione capita un po’ a tutte le squadre. La squadra è continuamente sotto pressione e ci sta bene, intanto martedì ci sarà un altro step importante. Poi con qualche giorno in più a disposizione recupereremo qualcuno. Play-off? Oggi con una situazione diversa si poteva pensare altro, ma a questo punto dobbiamo solo pensare alla Reggina, servirà la stessa voglia. Valzania? Credo proprio che quello sia il suo ruolo, è stato sempre utilizzato coprendo tutti i ruoli ma non avevo alcun dubbio che potesse fare bene lì. Stanchezza? I ragazzi sono usciti con tanta fatica addosso, domani speriamo di recuperare le energie perché si gioca a brevissimo».

bonus
Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.