Parma, Scala parla di Buffon: “Sono rimasto stupito dal suo ritorno. Persona di valore altissimo”

PARMA SCALA BUFFON – L’ex allenatore del Parma Nevio Scala ha parlato a Il Giornale del ritorno del suo pupillo Gianluigi Buffon ai crociati.

Queste le sue parole, riportate da Forzaparma.it:

Sono rimasto stupito da questa scelta, che pur mi rende felice. In fondo, avrebbe potuto guadagnare di più andando a giocare in piazze importanti all’esteroAncora una volta Buffon si è dimostrato una persona di altissimo valore. Nel tornare al Parma, pensandoci bene, un gesto di riconoscenza, di affetto, verso una città che lo ha adottato e lo ha cresciuto. Permettendogli di imboccare la strada che lo ha fatto diventare il più grande numero uno di tutti i tempi. Potrà giocare due anni divertendosi, senza le pressioni che avrebbe dovuto sostenere, pur non essendo titolare, in piazze come Barcellona o Madrid. Buffon ama stare tra i pali e parare, per questo alla sua età fa ancora la differenza”.

Sul suo esordio: “Durante la settimana che precedette la partita, io e il mio preparatore atletico assistemmo a qualcosa di incredibile. Con Bucci fuori avrebbe dovuto giocare Nista, ma Gigi parava qualsiasi cosa. La squadra lo bombardava a ripetizione, lui era insuperabile. Sì, un piccolo rischio lo corremmo, ma quando hai di fronte un predestinato lo riconosci subito. La sera prima andai in camera a sua a chiedergli cosa ne pensasse dell’ipotesi di scendere in campo dal primo minuto. E sa cosa mi rispose? ‘Che problema c’è mister?”.

Sul sesto Mondiale: “Non esageriamo, anche Gigi non è eterno. Coi suoi anni pure una stagione in più si fa sentire. Per questo non credo sia una pista percorribile. Poi, se Mancini farà anche questo miracolo..”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.