Palermo: attesa per la decisione di Mirri. Si valuta l’alternativa Macaione

Il Giornale di Sicilia riporta importanti indiscrezioni circa la situazione societaria del Palermo. Dario Mirri, come risaputo, ha tempo fino al 15 Marzo per rilevare le quote societarie, ma qualora ciò non avvenisse si starebbe pensando ad una possibile alternativa in casa rosanero. Tra queste, la più concreta parrebbe eventualmente portare al profilo di Vincenzo Macaione, nativo di Palermo e con un’esperienza bancaria internazionale che lo ha portato a ricoprire prestigiosi incarichi a livello europeo, tra cui quello di membro del Consiglio per le relazioni Italia-Usa. “Tra gli altri incarichi ricoperti – si legge sulle pagine del giornale- quelli di AD dell’istituto Primus Capital (fallito lo scorso novembre) ed è dirigente di Management and Partners Srl, società che ha chiesto al Palermo la documentazione per la due diligence, ma che non rappresenterebbe l’acquirente nel caso l’operazione dovesse andare in porto.” La figura di Macaione sarebbe quella di mediatore per facilitare l’avvicinamento di imprenditori qualificati decisi ad investire e ad affiancare un gruppo di imprenditori locali con lo scopo di risolvere i problemi di liquidità dei siciliani.

22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.