Pescara, Omeonga: “Brutta sconfitta, ma siamo ancora vivi. Posso fare anche il portiere”

OMEONGA PESCARA – Stephane Omeonga, centrocampista del Pescara, ha analizzato in conferenza stampa la sconfitta contro la Cremonese. Ecco quanto raccolto da tuttopescaracalcio.com: “Brutta sconfitta, sapevamo che era uno scontro diretto contro una squadra forte con giocatori forti. È un peccato, ma siamo ancora vivi. Il primo gol subito? Ci aspettavamo il fischio dell’arbitro che poi non è arrivato. È un gol che ci ha messo un po’ di timore.

Non mi disturba giocare in un ruolo che non è il mio ma già altri allenatori mi hanno fatto giocare li come Juric e Ballardini. Per la squadra posso fare anche il portiere. Ho dato tutto, devo prendere tempo per studiare bene il ruolo. Il secondo tempo? Siamo entrati un po’ male, un po’ molli nella ripresa. Loro ci hanno preso alti, non abbiamo trovato il modo di uscire dal loro pressing e hanno sfruttato questo momento.

Arrivano due trasferte complicate? Tutte le partite sono difficili. Non sono preoccupato, abbiamo già dimostrato che potevamo fare risultato con le grandi squadre. Non abbiamo più tempo per sbagliare, guardiamo a noi e non all’avversario”.

bonus
Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.