Brescia-Cremonese, parla il doppio ex Montorfano: “Entrambe hanno i mezzi per arrivare in alto”

MONTORFANO BRESCIA CREMONESE – Mario Montorfano, doppio ex di Brescia e Cremonese, ha parlato a “Brescia Oggi” del derby che andrà in scena al Rigamonti. Ecco le sue parole:

«Sarà una sfida ricca di spunti interessanti fortunatamente, entrambe le squadre hanno tutto per essere ambiziose. Sto seguendo sia il Brescia che la Cremonese. E posso dire che si tratta di due formazioni ottimamente attrezzate, con rose valide e competitive ai massimi livelli in Serie B. Che conosco bene, avendo fatto 9 campionati in questa categoria. Le sorprese in Serie B sono dietro l’angolo. Ma credo proprio che non ci siano dubbi: sia il Brescia che la Cremonese hanno i mezzi per arrivare in alto.

Sull’abbondanza di entrambe le compagini. Poter attingere a rose importanti è un vantaggio, ma a volte le troppe alternative generano confusione. Tutti gli allenatori preferiscono avere più possibilità, chiaramente, e la forza del Brescia emerge soprattutto scorrendo i nomi di chi sta giocando meno: trovano poco spazio Bisoli e Ndoj che in B in passato hanno fatto la differenza. Indiscutibile il valore di una squadra costruita per essere ambiziosa.

Difetto delle Rondinelle? Il Brescia incassa troppe reti. E questo nonostante Inzaghi sia da sempre un allenatore attento alla fase difensiva, come dimostrano i numeri delle sue squadre in passato. Ho visto la partita col Como e i difensori hanno commesso errori che denotano ingenuità. In questi casi spesso i tecnici aggiungono un centrale e si coprono difendendo a tre, ma non so cos’abbia in mente Inzaghi che di certo conosce bene i suoi giocatori e sa cos’è meglio fare. La Cremonese dietro ha meno problemi, anche perché può contare su Carnesecchi: un portiere che fa guadagnare punti.

Due piazze vicine, con una certezza. Adesso le potenzialità sono grandi da entrambe le parti. A Cremona prima dell’arrivo di un dirigente esperto come Braida si sono spesi male troppi soldi. Ultimamente c’è più programmazione e i risultati si vedono. Per questo dico che in un campionato equilibrato come questa Serie B la Cremonese può sognare. E il Brescia pure. A maggior ragione, vista la sua rosa: Bajic, Moreo, Palacio… L’argentino è ancora dinamico, ha qualità e si mette a disposizione del gruppo: un acquisto da Serie A».

 

Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.