Salernitana, Mezzaroma: “Sono commosso nel vedere la città gioire. Multiproprietà? Troveremo la soluzione migliore.

MEZZAROMA SALERNITANA PROMOZIONE – Il presidente della Salernitana, Marco Mezzaroma, ha parlato della promozione appena conquistata e della possibile multiproprietà. Ecco le sue dichiarazioni riportate da salernitana news.

La promozione in A: Ci stiamo un attimo rilassando. È stata una giornata ricca di tensione e di speranza per tutti. A risultato raggiunto mi sono commosso, sono felice di vedere la gente che festeggia in città. Mi rivolgo ai tifosi: festeggiate, ma in maniera responsabile, rispettando le norma anti Covid. Comunque sono contento di vedere la città gioire, dopo un anno difficile in tutto”.

La stagione: “Se ripenso allo scorso anno è stato un momento di grande delusione. Sia per la piazza, per lo staff e per noi. Quest’anno siamo ripartiti senza troppi proclami, cercando di parlare poco e lavorare tanto. Questa squadra è cresciuta nel corso del torneo, sia in termini tecnici che di autostima, fino ad arrivare a questo risultato storico. Quest’anno la squadra, escludendo qualche passo falso, non ha mai dato l’impressione di poter crollare improvvisamente. La squadra ha sempre giocato, rimanendo in alto con grandissimo carattere, la fiducia e la speranza crescevano partita dopo partita. Ciò che è successo a Dziczek è stato il momento più difficile. Lì ho visto anche un grande gruppo. E questa è la vittoria del gruppo. Frequentando questa squadra mi sono reso conto che i ragazzi avevano un obiettivo comune e volevano conseguirlo, si aiutavano tra di loro per centrarlo. Ci sono riusciti e devo fare i complimenti ai giocatori e al mister. Il mister ha un approccio molto pratico al lavoro. È stato vincente, la squadra lo ha seguito e abbiamo raggiunto un risultato storico che ha coronato un percorso iniziato tempo fa”.

La multiproprietà: “Spero di aver reso felici anche coloro che credevano non volessimo andare in A a causa della multiproprietà. Sono contento di averli smentiti e spero siano felici anche loro. La Salernitana è la cosa più importante. L’iscrizione al campionato non è in discussione. Sapete cosa penso sulla norma della multiproprietà, andrebbe mitigata la parte sulla parentela entro il quarto grado. La Federazione ha ritenuto di fare diversamente. Anzi ha inasprito le norme ultimamente. Quando mi si chiedeva della volontà di andare in massima serie, ho sempre risposto che sarei stato lieto di pormi il problema. Il problema ora c’è, lo affronteremo e troveremo la soluzione migliore per la Salernitana”.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.