Frosinone, Maiello: “Era una partita da vincere, dovevamo fare di più”

MAIELLO FROSINONE – Maiello, centrocampista del Frosinone, ha parlato ai canali ufficiali del club giallazzurro, in merito al pari a reti bianche contro il Pescara. Ecco le sue parole:

Maiello, c’è stata molta imprecisione sotto rete, troppa frenesia o cosa?

“Sono d’accordo, siamo stati imprecisi soprattutto negli ultimi metri. Potevamo sfruttare qualche ripartenza. Dispiace per quello. Stasera era una partita da vincere”.

Il Pescara ha puntato a difendersi, cosa non siete riusciti a fare per trovare la via del gol stasera?

“Ci aspettavamo una partita del genere da parte del Pescara. Quando ci si trova in quella condizione di classifica, sono queste le partite che vai a fare. Poi anche il tecnico nuovo. Noi dovevamo fare di più. Solo in una occasione, capitata tra i piedi dell’attaccante del Pescara. Abbiamo fatto solo tanto possesso palla”.

E’ un momento difficile, nel quale raccogliamo poco. Dieci partite senza vittorie, poi è arrivata quella di Chiavari e oggi un pareggio. Forse questa settimana intera davanti ci viene a pennello?

“Sarebbe stato perfetto se avessimo portato 3 punti alla nostra classifica. Comunque recuperiamo le energie, abbiamo speso tanto. Il campionato è ancora lungo ma dobbiamo fare punti da subito, a cominciare dalla Cremonese”.

Che tipo di campionato deve fare il Frosinone adesso? Guardarsi le spalle o puntare ai playoff?

“Il nostro obiettivo è guardare davanti a noi. Guardare dietro sarebbe un grave errore. Il nostro campionato è quello anche di fare molta attenzione perché la serie B è particolare e difficile. Però l’obiettivo è quello di ambire a cose più grandi ma dobbiamo fare molto di più se vogliamo raggiungere quei traguardi”.

bonus
Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.