Alessandria, Lunetta: “Stagione in crescendo. Le più forti? Pisa e Lecce”

LUNETTA ALESSANDRIA Gabriel Lunetta, esterno dell’Alessandria, ha parlato nel corso di Venticinquesimo Minuto, trasmissione in onda sulle pagine Facebook di Radio Voce Spazio, La Voce Alessandria e Il Piccolo. Ecco le sue parole riprese da grigionline.com.

È una stagione in crescendo, abbiamo un po’ pagato lo scotto della categoria con le prime cinque giornate pesanti anche se buone dal punto di vista delle prestazioni. Pian piano ci siamo fatti trovare sempre più pronti ed ora siamo indirizzati su una giusta strada. La doppietta al ‘Granillo’? È stata un po’ la chiusura di un cerchio. Avevo avuto un brutto infortunio al ginocchio due anni fa e, da allora, non ero più riuscito a trovare la via del gol. È stato un momento molto importante per me e chi mi sta vicino sa quanto ho sofferto questa situazione. Per questo è stato un bel momento anche per chi mi sta vicino, come la mia famiglia”.

Uno degli argomenti del momento è il mercato. “Il mister ed il direttore non hanno certo bisogno di consigli, conoscono le insidie che possono esserci nel girone di ritorno che è sempre più complicato di quello d’andata. Il mese di gennaio è particolare per i giocatori, in ogni squadra c’è chi deve partire, chi vuole rimanere, chi deve rinnovare. Io, come la società e tutti gli altri, mi aspetto che tutti vadano al campo per dare il 100% fino all’ultimo secondo. Non penso ci saranno problemi da questo punto di vista”.

L’appuntamento più immediato è quello di domenica prossima a Vicenza, in casa del fanalino di coda che non ha ancora vinto tra le mura amiche “Chi pensa che il Vicenza sia una ‘squadra materasso’ non ha capito nulla della categoria. È una squadra partita con ben altre ambizioni anche se sappiamo che in serie B, con qualche sconfitta, si rischia di finire velocemente in posizioni dalle quali poi non è facile uscire. Allo stesso modo tre-quattro vittorie di fila ti riportano rapidamente in corsa per tutto. Perciò credo sarà un avversario molto impegnativo, si giocherà al ‘Menti’ e sarà la prima partita del 2022 con loro che vorranno invertire il trend. Hanno anche già fatto alcuni acquisti, quindi ci sarà nuova linfa. dovremo essere bravi a stroncare il loro entusiasmo e la loro voglia di rivalsa facendo una partita tosta per portare a casa punti”.

Dopo aver ripercorso la carriera nel settore giovanile dell’Atalanta Lunetta, che è anche prossimo alla laurea, ha commentato così l’attuale situazione del campionato. “Le avversarie che ci hanno messo maggiormente in difficoltà sono state il Pisa ed il Como. In generale, comunque, penso che Pisa e Lecce abbiano qualcosa in più delle altre”.

In chiusura Lunetta ha dedicato un pensiero ai tifosi in un delicato momento. “Sappiamo che il periodo non è dei più semplici per tutti. Perciò speriamo di regalare delle gioie ai nostri tifosi anche se purtroppo non potranno essere in molti allo stadio”.

Classe '96, amante del calcio e delle sue storie, innamorato della Serie B. Giornalista pubblicista dal settembre del 2020. Laureato in Scienze della Comunicazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.