Kragl illude lo Zaccheria, nella ripresa il Palermo ribalta e vince

Foggia

Dopo la sosta per le nazionali, torna il campionato. Allo Zaccheria il Foggia ospita il Palermo, dopo la brutta sconfitta di Crotone. Grassadonia ritrova Deli e lo lancia in tandem con Chiaretti, alle spalle di Mazzeo. Tedino, invece, punta ancora su Puscas, tenendo fuori Nestorovski.
L’avvio di partita vede le squadre affrontarsi a viso aperto ma senza troppa cattiveria. Al 37′ ci pensa il solito Kragl con un missile su punizione dai 35 metri che cambia traiettoria e inganna Brignoli. È l’1 a 0 e padroni di casa in vantaggio all’intervallo.
Uomini di Grassadonia che restano negli spogliatoi, ne approfitta il Palermo che prima pareggia con una spizzata di Salvi che anticipa Bizzarri e poi completa la rimonta con un destro chirurgico dalla distanza di Trajkovski. Su entrambi i gol l’estremo difensore rossonero non è sembrato perfetto. Grassadonia allora tenta il tutto per tutto lanciando Gori e Cicerelli. I suoi vanno vicini al pareggio con un destro a giro di Deli ma Brignoli dice di no. È l’ultima emozione del match. Tre punti importantissimi per il Palermo, un brutto stop per il Foggia.

FOGGIA PALERMO 1-2 [37′ Kragl (F), 53′ Salvi (P), 61′ Trajkovski (P)]

FOGGIA (3-4-2-1): Bizzarri; Tonucci, Camporese, Martinelli; Zambelli, Agnelli, Carraro, Kragl; Deli, Chiaretti; Mazzeo. All. Grassadonia

PALERMO (3-4-2-1): Brignoli; Bellusci, Rajkovic, Pirrello; Salvi, Haas, Jajalo, Mazzotta; Falletti, Trajkovski; Puscas. All. Tedino

AMMONITI: 12′ Deli (F), 15′ Bellusci (P), 68′ Tonucci (F), 80′ Camporese (F), 86′ Murawski (P)

ARBITRO: sig. Marinelli di Tivoli

bonus

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.