Il Palermo resta in B, ma la Procura farà ricorso al CONI

PALERMO RASSEGNA STAMPA – Ieri pomeriggio una sentenza che ribalta le sorti del Palermo: i rosanero salvi dalla retrocessione, restano in serie B. Ma, stando a quanto riportato dall’edizione odierna del Giornale di Sicilia, la Procura Federale farà ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport.

Sebbene il ricorso sia stato tempestivamente presentando, i tempi si allungheranno inevitabilmente. Il dibattimento avverrà soltanto dopo la pubblicazione delle motivazioni della sentenza di ieri. Dunque il terzo grado di giudizio dipenderà dalla Corte d’Appello.

Tali motivazioni della sentenza, a quanto si legge nell’articolo del GdS, saranno rese note entro 10 giorni. I protagonisti del PalermoFoschi, Albanese, Tuttolomondo, Ciommo e Macaione – si proclamano soddisfatti: la volontà è quella di costruire una squadra in grado di competere per la prossima stagione e puntare alla serie A. La proprietà interverrà in conferenza stampa alle 16; i tifosi si sono riuniti, ieri, al Barbera. C’è chi è soddisfatto per la sentenza e chi chiede le dimissioni dei vertici della Lega B.

Classe 1992. Laureata in Lettere, pugliese di nascita, ma vivo a Milano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.