Da Verona – Chievo, dov’è finito Emanuele Giaccherini?

GIACCHERINI CHIEVO VERONA – Un quarto d’ora negli ultimi due messi e mezzo. Esordisce così “L’Arena” nella narrazione della fase calcistica che sta vivendo Emanuele Giaccherini. L’esperto fantasista del Chievo Verona non scende in campo dallo scorso 8 marzo, dove trovò per l’appunto i quindici minuti appena citati. Da quel momento il classe ’85, prossimo ai trentasei anni, è stato confinato in panchina, chiuso dai vari Garritano, Ciciretti, Canotto e ora Di Gaudio. Senza lo scatto che l’ha reso celebre, senza più quel cambio di ritmo che l’ha trasformato in uno dei calciatori più completi d’Italia – si legge – era chiaro che la fatica cominciasse a bussare alla porta. I problemi fisici ne stanno limitando l’apporto e l’inserimento nel 4-2-3-1 rispolverato da Aglietti, che avrebbe dovuto rappresentare un vantaggio per l’ex Juventus e Napoli, ma così non è stato. Notevole professionista, spirito sempre encomiabile, ma un percorso ora tormentato dagli ostacoli.

bonus
Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.