Castrovilli: “Cremonese esperienza fondamentale, mi sento migliorato”

GAETANO CASTROVILLI CREMONESE – Le sue qualità non potevano passare inosservate. Inserito tra i pre-convocati per il prossimo Europeo Under 21, Gaetano Castrovilli ha parlato ai microfoni della Gazzetta del Mezzogiorno: “La mia famiglia si è emozionata quando ha saputo della convocazione, parliamo di un traguardo importante. sono molto felice quando indosso la maglia della Nazionale. L’esperienza alla Cremonese, sin dal primo anno, è stata fondamentale. Ho cercato di perfezionarmi sotto ogni punto di vista, questo grazie anche all’aiuto dei compagni, della società e dell’allenatore. Mi sento migliorato nel modo di stare in campo, nella capacità di ragionare palla al piede oltre che nel capire quando è l’attimo della giocata. Il mio compagno di squadra Croce mi ha detto che in alcune movenze gli ricordo Kakà. Daniele è stato importantissimo per me, mi ha dato tantissimi consigli. La Fiorentina? Andrò a giocarmi le mie carte, esprimendomi al 100% e non mollando niente. Il Bari? Ho visto le partite e ho sentito spesso, anche oggi, un amico come Di Cesare. Quest’anno ha fatto il bomber”. Chiusura su Minervino Murge, paese del talentuoso classe ’97: “Tutti sono contenti, mi salutano per strada e mi chiedono di arrivare in nazionale. Mi dicono che sono l’orgoglio del paese. E io ne sono felicissimo”.

Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.