Finale teso allo Zini: finisce 0-0 tra Cremonese e Salernitana

Cremonese

CREMONESE SALERNITANA CRONACA – Sfida segnata da un’antica rivalità quella tra l’imbattuta Cremonese e la Salernitana.

Primo tempo: Finisce 0-0 il primo tempo allo Zini; gara equilibrata, ma aggressiva per entrambe le squadre, che non si risparmiano in azioni tuttavia prive di reti.
Al 4′ Vitale guadagna una palla interessante, cerca la conclusione con un tiro in porta, respinto da un Renzetti in difficoltà. La palla va in fallo laterale e la rimessa viene battuta da Casasola; Jallow prova una splendida rovesciata, ma la palla finisce sopra la traversa. L’attaccante granata cade pesantemente sul fianco.
Contatto falloso tra Paulinho e Di Tacchio che si conclude in un calcio di punizione in favore dei grigiorossi. A bordo campo, Colantuono richiama vistosamente i suoi, chiedendo che gli esterni si tengano alti. Primo cartellino giallo al 16′ per Odjer a causa di un’azione fallosa su Castrovilli. La punizione viene battuta da Perrulli e, dopo uno scambio con Greco, l’azione si conclude con un pericoloso colpo di testa di Paulinho, che finisce di poco fuori.
Corpo a corpo tra Croce e Gigliotti al 22’: rimessa laterale per i granata. Jallow imbuca bene per Castiglia; era evidente calcio d’angolo per i campani. Si riparte con la rimessa dal fondo di Radunovic, non senza proteste. Un intervento falloso di Schiavi procura un calcio di punizione alla Cremonese: scintille in barriera, colpisce col destro Paulinho, che finisce sopra la porta di Micai al 39’. Al 40’ Perrulli cerca spazio verso il centro, palla a Castrovilli che esita poi cerca il pallonetto, ma la palla è troppo alta. Occasione persa: Mandorlini protesta, viene invitato alla calma dal 4° uomo. Termina così il primo tempo, dopo un solo minuto di recupero.

Secondo tempo: al 50′ prima sostituzione per la Salernitana, esce Odjer, entra Akapa-Akpro. Cartellino giallo per il granata Di Tacchio al 52′, mentre al 58’ prima minaccia concreta alla porta cremonese firmata Castiglia: libera il destro in una conclusione insidiosa. Entra in campo Djuric al 66′, giocatore di grande esperienza in categoria: va in panchina Vuletich. Al 68′ interessante cross per la Cremonese, messo fuori da Gigliotti. La Salernitana prova a salire, ma Perrulli accusa la stanchezza: deve abbandonare il campo toccandosi vistosamente la gamba; viene sostituito da Carretta, che si posiziona a destra nel tridente grigiorosso. Calcio d’angolo per la Cremonese al 73′: Carretta col sinistro, ma la traiettoria è bassa e viene messa fuori. Esce Renzetti, per un problema muscolare che condiziona il suo rendimento: viene sostituito da Migliore. Ritmo che rallenta negli ultimi minuti di questo match: la Salernitana vuole quasi accontentarsi di un pareggio. Casasola tenta un cross verso il centro, che viene respinto. Riparte la Cremonese, chiusa dai campani che bloccano qualsiasi tentativo di ripartenza. Rischia tanto il portiere Radunovic che perde palla davanti alla porta, prontamente recuperata. Esce Jallow all’87’ ed entra un ex di questa partita, Bocalon. Ultima sostituzione a fine gara per Mandorlini, fuori Castrovilli, dentro Kresic.
Si decide per 4′ di recupero; finale piuttosto teso: ammonito Gigliotti per gomito alto e rischia il rosso; match point per Carretta, come durante la gara col Palermo, dopo una mischia in area. Il clima si infuoca ed interviene Colantuono in campo per sedare gli animi.
Termina così la gara con un finale acceso ed un equo 0-0.

Tabellini:

Cremonese (4-3-3): Radunovic; Mogos, Claiton, Terranova, Renzetti (79′ Migliore); Croce, Greco, Arini; Perrulli (72′ Carretta), Paulinho, Castrovilli (90′ Kresic). A disposizione: Ravaglia, Volpe, Del Fabro, Migliore, Kresic, Marconi, Boultam, Castagnetti, Brighenti, Strefezza, Emmers, Carretta. All. Mandorlini.
Salernitana (3-5-2): Micai; Mantovani, Schiavi, Gigliotti; Casasola, Odjer (51′ Akpa Akpro), Di Tacchio, Castiglia, Vitale; Vuletich (67′ Djuric), Jallow (88′ Bocalon). A disposizione: Vannucchi, Migliorini, Perticone, Pucino, Akpa Akpro, Mazzarani, Palumbo, D. Anderson, Orlando, Bocalon, Djuric. All. Colantuono.

Arbitro: Guccini

Ammoniti: Odjer, Di Tacchio, Gigliotti

bonus
Classe 1992. Laureata in Lettere, pugliese di nascita, ma vivo a Milano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.