Empoli, La Mantia: “Riprendere non sarà facile dal punto di vista mentale. Per i playoff ci siamo anche noi”

EMPOLI LA MANTIA – Andrea La Mantia, attaccante dell’Empoli, è intervenuto sulle colonne de La Gazzetta dello Sport. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni da TMW:

“Non sono pentito di aver lasciato Lecce. Non avevo spazio e non sentivo fiducia, ma non dimenticherò tifosi e città. Sono a Empoli perché convinto da una società storica e ambiziosa e dal suo progetto. Marino? Come Liverani, ha un’idea di calcio propositiva. Bisogna giocare sempre con la palla anche se i moduli sono diversi, nel 4-3-3 a Empoli si sfruttano le fasce. Muzzi? Impossibile giudicare, ho fatto una sola partita con lui. Spiace perché è una brava persona e viene da Marino come me. Ancora a secco di gol? Non ho segnato, ma sono periodi che a una punta succedono. Poi ho anche saltato due gare per influenza e ho faticato a rientrare. Posso giocare con Mancuso, ci completiamo. L’abbondanza davanti è un vantaggio se e quando si tornerà a giocare. Non so quando rientreremo in campo, lo vorremmo sapere tutti. Riprendere non sarà facile dal punto di vista mentale, bisognerà rifare la preparazione. Ci siamo anche noi per i playoff. Lo stop ci ha penalizzato perché stavamo bene”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.