Parma, senti Colomba: “La situazione non è preoccupante. Maresca ha entusiasmo e deve trasmetterlo”

COLOMBA PARMA

COLOMBA PARMA – Franco Colomba, ex allenatore del Parma, ha analizzato il momento dei ducali nel corso di un’intervista a Parmalive.com.

Ancora un pareggio, stavolta contro la SPAL. Che gara è stata dal tuo punto di vista? 
“Si affrontavano due squadre che sono tra le papabili per lottare per il traguardo della promozione. Anche se in questo momento non stanno offrendo il meglio delle loro possibilità.  Ci si aspetta che Parma e SPAL possano essere in condizione ottimale e calarsi in questa categoria. Ad ogni modo credo sia stata una buona sfida”.

La classifica inizia ad essere preoccupante. -10  dalla vetta, – 1 dai playoff ma solo +3 sui playout.
“La situazione, credo, non sia preoccupante. I valori del Parma ci sono, così come quelli della SPAL. Basterebbero 2 o 3 punti in più per essere in corsa per i playoff al 100%. I punti di distacco dalla vetta possono essere anche tanti, se vogliamo, però per quanto riguarda i playoff il problema non c’è. Penso che se il Parma ritrova la condizione ottimale possa lottare anche per il vertice. Tutto è rimediabile ancora”.

Seconda espulsione di Vazquez in 7 giornate. Può fare veramente la differenza?
“Vazquez può fare la differenza. Certo che se si fa squalificare così spesso non sarà così. Il giocatore dovrebbe un attimino calmare i suoi bollenti spiriti e capire che ci sono diversi modi di restare in campo. Lui è un giocatore di qualità e quindi c’è bisogno del suo contributo”.

Non è la prima volta che il Parma si fa rimontare. Fragilità difensiva o psicologica? Solo un aspetto tecnico?
“Si dovrebbe conoscere al meglio la squadra e capire il momento. Io ritengo che ci sia il tempo per fare tutte le correzioni opportune. Faccio l’esempio del Bologna: la squadra rossoblù nelle ultime quattro partite ha subito 12 gol, la metà dei quali contro l’Inter. Poi l’allenatore ha fatto delle correzioni: ha aggiunto un difensore in più, ha tolto gli esterni, ha messo le due punte, ha messo i centrocampisti. Con queste scelte i rossoblù sono riusciti a realizzare tre gol contro la Lazio. A volte la giusta correzione può modificare il trend di una squadra. Io penso che ci possano essere le possibilità di trovare una soluzione”.

Che idea ti sei fatto su questa B? 
“Il campionato di Serie B è il solito: ci sono tantissime pretendenti. All’inizio ci sono sempre tante squadre con grandi ambizioni ma alla fine vengono promosse solo in tre. E’ un campionato avvincente ed è anche migliorato sotto il profilo tecnico. C’è sempre un certo agonismo e una ricerca di manovra”.

Maresca sta lavorando bene? Temi ribaltoni?
“Maresca è un ragazzo intelligente, è stato un centrocampista di valore, inoltre è stato in giro nel corso della sua carriera, anche all’estero. Credo che possa fornire l’apporto delle sua capacità ad una squadra che deve riproporsi con entusiasmo. Maresca ha entusiasmo e deve trasmetterlo, così come Buffon deve farlo da dentro il tappeto verde. Penso ci siano tutti i presupposti per far un buon campionato”.

Studente di filosofia a 360 gradi, convinto che lo sport ed il calcio forniscano una chiave di lettura per interpretare la vita. Appassionato di scrittura, in qualsiasi sua forma, convinto che ogni campo da gioco sia terreno fertile per la letteratura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.