SPAL, Clotet: “Il Vicenza necessita di punti, mi aspetto una gara difficile. Sconfitta di Reggio? Ci può stare, non siamo diventati il Real Madrid dopo il 5-0 al Pordenone”

CLOTET SPAL VICENZA – Pep Clotet, tecnico della SPAL, ha presentato in conferenza stampa il match contro il Vicenza, in programma domani alle ore 20:30 al “Paolo Mazza” di Ferrara. Queste le dichiarazioni del trainer iberico diffuse da TMW:

“Dobbiamo giocare sempre per vincere, scendiamo sempre in campo per questo e domani contro il Vicenza affronteremo una buona squadra, che sabato ha giocato con un buon atteggiamento e che sarà pericolosa per la situazione che sta vivendo e per la necessità che ha di fare punti. Mi aspetto una partita difficile, dove sarà molto importante lottare insieme ai tifosi con mentalità e sacrificio. Sabato non abbiamo fatto vedere quello che abbiamo mostrato in precedenza, ma è normale essendo all’inizio del campionato, non è stata la prestazione che volevamo e l’episodio del nostro errore sul secondo gol della Reggina li abbia aiutati perché per noi dopo è stato difficile riprendere la gara. Ma questo fa parte del processo di crescita di una squadra giovane. Noi non siamo il Real Madrid perché abbiamo vinto 5-0 con il Pordenone, ma siamo una squadra nuova, che si è conosciuta solo poche settimane fa, giovane e che deve lavorare per migliorare nel corso della stagione e provare a competere con le altre in questa Serie B. Un obiettivo che è molto difficile. Per me è importante sapere che la nostra squadra ha bisogno di tenere i piedi per terra, non deve esaltarsi per una vittoria e non deprimersi dopo una sconfitta come quella a Reggio Calabria su un campo dove tutte possono perdere”.

 

22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.