SPAL, Clotet: “L’obiettivo è quello di vincere. Strefezza? Non spetta a me commentare il suo addio”

CLOTET SPAL STREFEZZA – Josep Clotet, tecnico della SPAL, ha parlato alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro il Benevento, esordio ufficiale per lui in biancazzurro. Ecco le sue parole, raccolte da TMW:

“Abbiamo fatto un grande lavoro per preparare la squadra che abbiamo a disposizione a esser pronta in vista di questo primo impegno ufficiale, dal quale vogliamo un risultato: ho visto serietà e grande applicazione, siamo felici di iniziare. Sarà molto caldo, la squadra forse non è al top fisicamente ma ho tutti a disposizione e i ragazzi sanno cosa chiedo e voglio, la mentalità è quella giusta. Modulo e cambi? Saremo competitivi al massimo, l’obiettivo è quello di vincere, consci però delle difficoltà e degli episodi che possono occorrere in un match. Sono comunque fiducioso.

Sulla partita. Sarà una gara di intensità tra due squadre che vogliono esser protagoniste. Loro presseranno alti, saranno alti e sfrutteranno tutto il campo, è una squadra forte che vuole lottare per il massimo, ha anche esperienza: noi sappiamo quello che ci aspetta, ma non dobbiamo snaturarci, anzi, dobbiamo comunque cercare di dare il massimo rimanendo noi stessi. Siamo in fiducia, conosciamo i nostri pregi e le nostre debolezze, e faremo di tutto per minimizzarle, dando maggior spazio ai pregi. Il gap tra noi e loro? Non si vedono in una gara queste cose, serve un campionato per dirlo, ma di sicuro noi al momento non ambiamo alla promozione.

Addio Strefezza? Io, come la squadra, sono concentrato sulla partita e sul ritorno dei tifosi allo stadio, la partenza di Strefezza non spetta a me commentarla, sarà la società a dare semmai le spiegazioni. Mercato? Faremo una riunione settimana prossima, oggi finisce una proprietà e ne inizia una nuova, aspettiamo si risolva questo e poi vediamo: ma chiaro che vorremmo costruire una squadra più forte possibile”.

Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.