SPAL, Clotet: “Il Crotone mi è piaciuto molto. Linea verde? Amo dare responsabilità a tutti”

CLOTET CROTONE SPAL – Clotet, tecnico della SPAL, ha parlato al termine del match vinto in casa del Crotone. Ecco le sue parole, riportate da tuttomercatoweb.com:

Sull’avversario.“A me è piaciuto molto il Crotone, è una squadra con grandi qualità che ha avuto dominio del possesso. Il gol immediato ci ha spinti ad avere un approccio diverso, controllando la gara anche senza possesso. Entrambi abbiamo avuto tante occasioni, nel primo tempo potevamo fare più gol. Siamo usciti spesso bene dalla loro pressioni nel primo tempo, nella ripresa il loro esterno sinistro ci ha messi un po’ in difficoltà ma poi ci siamo aggiustati e il terzino ha potuto lavorare bene. Per noi è più importante la pericolosità offensiva del possesso, sapevamo che loro avrebbero attaccato molto sulle fasce, c’è stata tanta differenza dovuta alla diversa età media. Abbiamo ottenuto 3 punti in uno scontro diretto, vedendo la classifica. Mi è piaciuta molto la partita, ma faccio i complimenti al Crotone.

Linea verde. Del mio lavoro piace mettere giocatori giovani pronti a giocare, amo dare responsabilità a tutti, è facile buttare dentro un giovane ma la difficoltà è farlo affinché faccia bene. Aveva già giocato prima Ellertsson ma oggi l’ha fatto con la giusta mentalità, gli faccio i complimenti. L’infortunio di Peda mi ha condizionato, altrimenti avrei inserito anche Coccolo ma avrei dovuto stravolgere la squadra e l’ho ritenuto giusto.

Su Peda. Ha sentito un dolore forte all’adduttore, è giovane ed ha giocato la seconda gara di fila in quella posizione. Non sono molto ottimista oggi, ma speriamo che domani si possa fare una valutazione più concreta.

Sulle troppe occasioni concesse. Noi sempre abbiamo cose da migliorare. Loro sono tranquilli a gestire la pressione alta, è la terza gara in pochi giorni e avremmo avuto difficoltà a pressare, quindi abbiamo deciso di aspettarli. Il loro schieramento a 5 era difficile da gestire, ho preferito concedere loro i cross e difendere queste situazioni. Sapevo che per la voglia di vincere loro avrebbero spinto tanto, ancora di più col gol realizzato subito. Abbiamo preferito spingere in contropiede e sulle palle da fermo. Il gol del 2-0 ha spinto la squadra a difendersi ancora di più.

Noi siamo la squadra che tira di più in Serie B ma con una percentuale di concretizzazione bassa. La forza di una squadra è quella di tirare poco ma concretizzarla sempre, lavoriamo su quella. Il gol realizzato subito ha condizionato la partita di entrambe le squadre. Noi di solito subiamo sempre gol nei primi minuti, oggi però è stato l’opposto, tutto merito di tanto lavoro. Cerchiamo di creare occasioni nelle quali la possibilità di realizzare il gol è alta. Avremmo potuto segnare di più”.

Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.