Cittadella, Venturato: “Turnover? Ci sto pensando”

SPEZIA-CITTADELLA – Conferenza stampa in vista del prossimo impegno per l’allenatore Roberto Venturato che proprio contro lo Spezia festeggerà le trecento panchine, nella speranza di inanellare il quarto successo consecutivo per il suo Cittadella. Questo quanto riportato da trivenetogoal: “Bussaglia si è allenato per la prima settimana con gli altri, ho avuto un riscontro positivo. Dopo qualche mese ci sono segnali positivi, la pubalgia sembra alle spalle. Gli altri, compreso Ghiringhelli, sono tutti a posto. Cancellotti riprenderà domenica a lavorare sul campo, Scaglia ha fatto l’esame questa settimana e da mercoledì dovrebbe essere qui con noi a riprendere gli allenamenti aumentando i carichi di lavoro. Lo Spezia ha ambizioni di provare a fare un campionato importante, anche quest’anno ha cambiato l’allenatore e ha composto un mix di giocatori con qualche stella come Galabinov, che lo scorso anno era in Serie A, Mora che ha vinto il campionato con la Spal, Giani e Terzi che in B sono due signori difensori. E’ una squadra che sa giocare e ha idee, questa trasferta ci pone di fronte a un test molto difficile, in modo tale da testare i nostri progressi. Il Picco è un campo difficile su cui dovremo difenderci molto bene e allo stesso tempo proporre il nostro calcio. Se vuoi portare via punti allo Spezia ci vuole sempre una grande prestazione. Bartolomei? Ha un tiro davvero importante e sicuramente lo affronteremo da avversario portandoci dietro un ricordo positivo e il contributo che ha dato l’anno scorso. Turnover? Ci sto riflettendo, sto riflettendo come fare, domani (oggi, ndr) è la prima, proviamo a partire domani provando a capire quale può essere la formazione migliore, poi penseremo a martedì. In 8 giorni avremo due trasferte lunghe. Dal punto di vista fisico i recuperi sono importanti e delicati, bisogna capire bene come dosare le energie. Poi dopo il Benevento dobbiamo andare a Lecce, una trasferta molto lunghe con variabili da tenere in considerazione. Dobbiamo concentrarci e porre grande attenzione ad ogni singolo passaggio. Le 300 panchine?  E’ un bel traguardo, fa piacere, aver fatto così tante partite porta con sé tanti momenti positivi e piacevoli. E’ stato un percorso estremamente positivo, ne traggo un ricordo positivo nei confronti di tutti quelli che mi hanno permesso di raggiungerlo

bonus
20 anni. (Aspirante) giornalista sportivo. Vive in quel di Siena, viaggia assiduamente ma solo con la mente. Dipendente dal mondo calcistico, indipendentemente dalla categoria. Interviste su interviste, ma sa fare anche altro. Collaboro anche su TuttoC e per il Siena Club Fedelissimi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.