Benevento, Caserta: “Lapadula non vuole più giocare con noi. Mi dispiace questa situazione”

CASERTA BENEVENTO LAPADULA – Fulmine a ciel sereno in casa Benevento. Lapadula non è stato convocato perché non più intenzionato a giocare con il club giallorosso. Ad annunciarlo è stato Fabio Caserta in conferenza stampa, come riporta ottopagine.it: 

“Per quanto riguarda i rinforzi non mi esprimo perché non c’è nulla di ufficiale, ma sono calciatori ottimi per questa categoria. Lapadula non verrà convocato. Quando siamo rientrati dal periodo natalizio, il calciatore ha espresso la volontà di non voler più giocare con il Benevento. Ho comunicato la scelta alla società. Pochi giorni fa ha ripetuto questa sua convinzione, non vuole scendere in campo contro il Monza. Adesso sarà la società a chiarire tutto. Ora bisogna pensare alla partita. Mi dispiace questa situazione, ma nella vita ognuno sceglie cosa fare. Ha deciso così. Rispetto le scelte, ma non le condivido. Ognuno si assume le proprie responsabilità di ciò che fa”. 

SCELTE“Domani ci sarà qualche calciatore nuovo. In qualche reparto siamo stati penalizzati a causa del Covid. Ci sono stati tanti calciatori con questo problema. Vedrò domani chi far scendere in campo. Improta non è pronto, quindi non vogliamo rischiarlo perché reduce da un infortunio delicato. Tra Foulon e Letizia quest’ultimo ha più possibilità di giocare dall’inizio”.

SQUADRA“Si è allenata bene. Gli ultimi giorni non sono stati facili perché eravamo in pochi, ma i ragazzi hanno lavorato sempre al massimo. Non bisogna trovare nessun alibi. Dovremo fare una grande gara”.

NUOVI ACQUISTI“Non c’è niente di ufficiale. Conosco i sacrifici della società per rafforzare questa squadra. Vogliamo fare un campionato importante, Forte e Farias sono degli ottimi elementi. Hanno grandi qualità, ma non mi va di parlare degli acquisti quando ancora non c’è l’ufficialità. Mi auguro di accoglierli il prima possibile”.

COVID“Non è facile andare avanti con questa situazione, ma dobbiamo convivere con questo. Sarà difficile preparare la partita in settimana perché il nemico principale è il Covid. Speriamo passi presto questo periodo. Credo che sia stato giusto fermarsi in quel momento, ma adesso riprendere dopo un lungo periodo non è facile soprattutto se ci sono tanti elementi che hanno contratto il virus”.

RIPRESA“Sicuramente mancherà il ritmo partita. Non ci sarà la rosa al completo perché tanti calciatori non stanno bene dal punto di vista fisico. Nelle difficoltà bisogna dare qualcosa in più, sono convinto che lo faranno anche domani. Adesso pensiamo al match di domani, affronteremo una squadra costruita per vincere. Il Monza gioca bene: è forte sia individualmente che di collettivo”.

CALO’“Fa parte di un organico dove può stare alla grande, ha delle qualità importanti. Sicuramente non è il Calò che conosciamo. Deve ritrovare la fiducia in sé stesso, ma soprattutto occorre la fiducia da parte di tutti. Deve stare sereno perché so cosa può dare”.

Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.