Il pronostico di Bucchi: “Empoli e Lecce in A. Ai playoff attenti alla Salernitana”

BUCCHI PRONOSTICO SERIE A – La volata di Cristian Bucchi verso la A. L’ex attaccante e oggi allenatore ha detto la sua alla Gazzetta dello Sport su come potrebbe andare a finire questo campionato:

Empoli
Due gare da recuperare ed è a +5 sulla terza: “Merita per quello che ha fatto. Bisogna vedere come riparte, dopo gli stop per Covid vedo che i problemi vengono verso la terza partita. Se venerdì conferma il vantaggio, ha nell’organico le risorse per arrivare in fondo. E il calendario aiuta con Salernitana-Monza e Monza-Lecce: all’ultima con il Lecce potrebbero fare festa insieme”.

Lecce
Sei vittorie di fila, un treno: “Sì, lanciatissimo. Gioca bene e vince partite che magari prima pareggiava. E’ competitivo, come tutte le retrocesse ha avuto bisogno di un po’ di tempo. Ora la difesa è solida e Coda non sbaglia un colpo. Deve arrivare a Monza senza la Salernitana di mezzo e almeno a +4, così non rischia”.

Salernitana
Segna poco, ma va lontano: “E’ in corsa per il secondo posto, ma ai playoff sarà l’avversario peggiore, soprattutto se arriva terza. Decisive le due gare in casa di fila con Venezia e Monza, poi le ultime due ha un Empoli magari già in A e un Pescara magari già in C”.

Monza
Un periodaccio nel momento decisivo della stagione: “Paga anche le assenze, perché giocatori come Bellusci e Mota sono indispensabili, oltre agli altri. Certo, le alternative sono di valore, ma certi giocatori sono imprescindibili. Negli scontri diretti con Salernitana e Lecce conoscerà il suo destino”.

Venezia
Bel calcio ma poca continuità: “Mi piace tanto. Ha perso lo slancio per il secondo posto ma può rincorrere una buona posizione ai playoff. Ha sempre reagito bene alle sconfitte in casa. Impone sempre il gioco ed è costante. I tre derby con Chievo, Pordenone e Cittadella saranno la chiave”.

Spal
E’ la grande incompiuta: “E’ ancora da decifrare, non ha avuto continuità di risultati e prestazioni, anche perché davanti ha sempre tante assenze. E’ capace di tutto: decisive le trasferte di Lecce e Brescia”.

Cittadella
Convince poco quest’anno: “Già, ci ha sempre abituato bene, e adesso deve rimettersi a vincere in fretta, ma è abituato a stare a questi livelli. Il derby con il Chievo potrebbe essere lo spartiacque”.

Chievo
Un’altra squadra in flessione, ma ha una gara in meno: “Le 5 sconfitte e i 3 pareggi in 9 giornate sono significativi. Tra le prime mi sembra in crisi, ma ha giocatori frizzanti che in questo finale possono essere utili: Ciciretti, Garritano, Canotto. I derby esterni con Cittadella e Venezia sono il momento chiave, poi alle ultime due bisognerà vedere come saranno messe Entella e Ascoli”.

Le altre
Brescia, Vicenza, Reggina e Pisa (una gara in meno) sono in corsa per i playoff: “Considero in corsa solo il Brescia, perché è la squadra più in forma, è in salute e sta crescendo: e con gli scontri diretti… Quindi occhio Spal, Cittadella e Chievo!”.

 

bonus
Malato di calcio, scrivo per Pianeta Serie B, TuttoPescaraCalcio e MondoPrimavera. Speaker radiofonico su Radio Centro Web.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.