Bucchi in conferenza: “Antei e Tello disponibili, Livorno pericoloso. Viola giocatore importante, Maggio ci sta dando tanto”

BUCCHI BENEVENTO – In vista del monday night contro il Livorno della 27^ giornata di Serie B il tecnico del Benevento Cristian Bucchi ha parlato in conferenza: “Antei ha ripreso oggi ad allenarsi, anche Tello; stanno meglio ed entrambi potrebbero giocare. Non ci sarà Di Chiara. Dobbiamo migliorare molte cose, capitalizzare meglio le occasioni, per chiudere prima le partite e fronteggiare meglio gli eventuali episodi contrari. Dopo Livorno rimarremo in ritiro prima di Cremona, per evitare viaggi inutili. Non mi piace fare le stesse cose, il cambiamento è sempre buono, necessario osare e sperimentare. Dobbiamo essere bravi a fare quello che sappiamo, ma anche a modificare e migliorare. Le scelte in base alle partite ravvicinate? Se avessimo giocato oggi probabilmente avrei considerato alcune cose, ma molti giocatori stanno bene mentalmente ed è giusto farli giocare ancora. Il Livorno? Giocano 3-4-1-2 e sono bravi a fraseggiare, Diamanti è sempre pericoloso ed hanno due punte intercambiabili coe Giannetti e Raicevic. Squadra coraggiosa, grintosa e ben messa in campo, se la giocheranno. Dobbiamo cercare di eliminare le loro fonti di gioco. L’obbligo di rimanere in alto? Dobbiamo fare più punti possibili per guardare avanti, senza fare calcoli. All’inizio era tutto nuovo da giocatori ad allenatore, anche l’ambiente doveva resettare tutto. Le difficoltà erano fisiologiche. Ora stiamo facendo tutto tutti insieme. L’allenatore deve preparare bene la partita durante la settimana, deve notare le cose da correggere durante la gara; non amo fare riunioni pre-partita. Sentiremo la mancanza dei tifosi in queste due trasferte, ma saremo gli stessi che siamo in casa, abbiamo vinto su tanti campi ostici. Il ritorno di Viola? Nicolas è un giocatore importante e può giocare in tutti i ruoli del centrocampo. Non si è allenato per qualche linea di febbre, ma sta mettendo minutaggio e lunedì potrebbe giocare da subito. Voglio che i miei giocatori si sentano tutti importanti e determinanti. L’espulsione di martedì? Ho avuto una reazione spropositata, ma non era contro nessuno, ma non è stato di certo un comportamento corretto. La multa è spropositata, giusto essere sanzionati ma in proporzione. Buonaiuto e Maggio? Contro il Pescara Buonaiuto ha fatto fatica a trovare la giusta posizione in campo per essere pericoloso, è stato prevedibile; Maggio è tornato bene, sono felice di averlo recuperato dopo tante di difficoltà, ci dà molto sugli esterni”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.