ESCLUSIVA PSB – Budel: “Pisa squadra matura. Lucca? Ha mezzi importantissimi. Sorpreso dall’esonero di Paci. Il Cosenza…”

ESCLUSIVA PSB BUDEL SERIE B – Ex calciatore ed opinionista di punta di DAZN, Alessandro Budel è intervenuto ai nostri microfoni per parlare di alcuni temi della Serie B 2021/2022. Ecco l’intervista completa.

Ciao Alessandro, punteggio pieno e un buon mercato: il Pisa potrebbe alzare l’asticella?

“Anche negli scorsi anni personalmente ho sempre pensato che il Pisa potesse fare di più; è stato un po’ frenato da un rendimento altalenante che vedeva fare ottimi risultati in casa e clamorosi passaggi a vuoto dietro. Per questa stagione rinnovo le mie idee sul Pisa e credo abbiano raggiunto quella maturità per rendere il proprio cammino più regolare in modo tale da potersela giocare per i playoff in un campionato che vede comunque tante squadre forti. Lucca? Ha già dimostrato di avere mezzi importanti: il primo gol che ha fatto è da attaccante puro, si è visto come ha capito prima di tutti dove sarebbe andato a finire il pallone. La seconda rete invece è potenza pura: ha colpito il pallone in modo perfetto e ciò dimostra che nonostante la stazza coi piedi non è affatto male”.

In un mercato ricco di operazioni e positivo per molti, probabilmente a Pordenone e Cosenza manca qualcosa: cosa ne pensi?

“Innanzitutto sono sorpreso e dispiaciuto per l’esonero di Massimo Paci: lo conosco bene, ci ho giocato assieme ma soprattutto ho seguito il suo percorso da allenatore e nelle esperienze passate ha dimostrato di essere un buon tecnico quindi l’esonero precoce mi sorprende. Probabilmente ai Ramarri manca qualcosa in avanti che poteva andare a completare un mercato composto comunque da ottimi acquisti.

Il Cosenza nelle prime due giornate non ha sovvertito quello che in molti ci si aspettavano: la squadra è stata costruita in fretta e per questo ha bisogno di un po’ di tempo in più alle altre per amalgamarsi e trovare un’identità. Le prime due giornate, in tal senso, hanno fatto trasparire questo. Dal mercato sono comunque arrivati buoni calciatori quindi tutto sta nel fare gruppo quanto prima”.

Chiusura su Matteo Ricci: come commenti questa storia terminata in pochi mesi da una convocazione in Nazionale ad un passaggio in Serie B?

“Anche qui sono molto sorpreso: viene da due stagioni fenomenali e lo scorso anno in Serie A ha mostrato di saperci stare. avrebbe fatto comodo a tantissime squadre, in primis allo Spezia e non mi spiego questa situazione. Purtroppo nel calcio dopo un po’ subentrano le etichette e magari in questo caso, nonostante l’aver dimostrato in Serie A, si pensa che Ricci sia un ottimo calciatore solo per vincere la Serie B. Capitò anche a me che dopo tanti anni di Serie A mi ritrovai addosso l’etichetta di centrocampista utile per vincere in B dopo aver vinto qualche campionato”. 

Classe '96, amante del calcio e delle sue storie, innamorato della Serie B. Giornalista pubblicista dal settembre del 2020. Laureato in Scienze della Comunicazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.