ESCLUSIVA PSB – Budel: “Zanetti valore aggiunto del Venezia. Salvezza? Punterei sull’Ascoli. Clotet…”

BUDEL SERIE B – Ex calciatore ed opinionista a DAZN, Alessandro Budel è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni per parlare di alcuni temi della Serie B. Ecco l’intervista completa.

Il Venezia ha dominato a Monza palesando in modo netto la dimensione raggiunta: che pensiero hai sui lagunari?

“Secondo me il Venezia è diventata una realtà: ad inizio anno era una sorpresa ma ora grazie a Zanetti è una conferma. Col Monza mi hanno impressionato Aramu, Maleh e Johnsen, calciatori sopra la media. Il primo credo abbia raggiunto la consacrazione definitiva ed è pronto anche per il salto, o comunque è diventato un calciatore determinante in B. Maleh si merita la chance in Serie A mentre Johnsen nel momento in cui capirà la tattica sarà importantissimo perché ha un motore diverso da tutti. Il Venezia l’ha vinta con la preparazione della gara; contro il Monza si è visto che Zanetti dà un qualcosa in più alla squadra. Credo che per i primi due posti Empoli e Lecce potrebbero essere insediati solo dal Monza ma il Venezia sarà una mina vagante ai playoff”.

La lotta salvezza pare essere confinata ad Ascoli, Reggiana, Cosenza e Pordenone. Come la vedi?

“Sono d’accordo: vedo Pescara ed Entella con un piede in Serie C mentre le altre potrebbero risucchiare il Pordenone. Se dovessi scommettere su una squadra lo farei sull’Ascoli perché ha un allenatore abituato a stare in quella posizione ma anche a livello di organico ha qualcosa in più rispetto a Reggiana e Cosenza. Per i Lupi mi dispiace perché non riesce a trovare continuità di vittorie; la Reggiana, invece, ha qualcosa in meno rispetto alle altre. Ha entusiasmo ma a livello fisico ne stanno risentendo molto”.

Il Brescia si è risollevato grazie all’arrivo di Clotet: è una scommessa vinta da parte di Cellino?

“Clotet è stato un colpo alla Cellino: spesso e volentieri ha questi colpi e dimostra di aver ragione. Clotet contro le opinioni di tutti sta raggiungendo l’obiettivo che si era prefissato ed insieme a Gastaldello ha dato tranquillità alla squadra. C’è stato un momento in cui le rondinelle rischiavano di essere risucchiati. Tutto ciò che viene ora è guadagnato”.

bonus
Classe '96, amante del calcio e delle sue storie, innamorato della Serie B. Giornalista pubblicista dal settembre del 2020. Laureato in Scienze della Comunicazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.